Maschera
Maschera

Visita al Museo
La tamponatura
navigazione tra le sale del Museo


Sala 5 - Le tecniche di decorazione e foggiatura: la tamponatura "a velo" o a "merletto"

Nel corso del XIX secolo il distretto ceramico monregalese adottò un raffinato sistema decorativo seriale che consisteva nel timbrare la superficie ceramica con un tampone, realizzato in diverse misure con pezzi di stoffa ripiegati. Il tampone veniva imbevuto nel colore e rivestito con merletto, pizzo ricamato o tulle, imprimendo così sul manufatto ceramico una trama decorativa o una delicata campitura a velo. Sebbene semplice, la tecnica richiedeva una certa pratica per ottenere un effetto nitido e pulito; le timbrature dovevano essere unite in modo preciso e accompagnate da gesti della mano rapidi e leggeri.
Tra i colori più usati era il bluette, seguito dal marrone e, più raramente, dal verde o dal rosso.
La diffusione di questo decoro su ceramica è certamente da ricollegarsi al posto da protagonista occupato nel corso dell’Ottocento dal merletto, il cui uso è codificato nei manuali di galateo, rivolti in primo luogo alla nuova classe emergente borghese.

navigazione tra le sale del Museo


Condividi

 
images/slice/visita/visita05.jpg images/slice/visita/visita09.jpg images/slice/visita/visita02.jpg images/slice/visita/visita10.jpg images/slice/visita/visita04.jpg images/slice/visita/visita07.jpg images/slice/visita/visita01.jpg images/slice/visita/visita00.jpg images/slice/visita/visita03.jpg images/slice/visita/visita08.jpg images/slice/visita/visita06.jpg