Maschera
Maschera

LA CERAMICA DI MONDOVÌ
BESIO

"Vedova Besio e Figlio" - Mondovì

Giuseppe Besio affittò nel 1841 un setificio dismesso in Piandellavalle, lungo la Via delle Concerie, e lo trasformò in fabbrica di terraglia. Ne fu sfrattato nel 1850 dal proprietario Magliano, che iniziò lui stesso la produzione, per poi affittare la fabbrica nel 1859 alla società Montefameglio & Luscaris. Dopo una lunga vertenza giudiziaria, nel 1867 Giuseppe Besio ottenne l’aggiudicazione degli stabili. Alla sua morte (1884) la fabbrica fu ereditata dalla seconda moglie Anna Massimino e gestita come “Vedova Besio & Figli”. Travolta dalla crisi del 1929, l’azienda fu acquistata da una società presieduta del banchiere monregalese Moisé Ettore Levi, che ne affidò la direzione al figlio, Marco Levi. Questi la condusse fino alla chiusura, nel 1979.

Navigazione tra le manifatture

Condividi

 
images/slice/laCeramica/laCeramica01.jpg images/slice/laCeramica/laCeramica04.jpg images/slice/laCeramica/laCeramica03.jpg images/slice/laCeramica/laCeramica00.jpg images/slice/laCeramica/laCeramica02.jpg