Maschera
Maschera
News e Comunicati
Al Museo della Ceramica lo spettacolo-laboratorio "L'ora felice" Teatro, gioco e colori per i più piccoli
23-04-2013

Al Museo della Ceramica lo spettacolo-laboratorio ''L'ora felice'' Teatro, gioco e colori per i più piccoli

Il Museo della Ceramica ha ospitato lo scorso 12 aprile, e ospiterà nuovamente a fine maggio "L'ora felice", spettacolo per i bambini sul mondo delle forme e dei colori, a cura di Elena Griseri e Marlen Pizzo "L'ora felice", che propone, in modo divertente e al contempo poetico, gli elementi fondamentali della pittura, quali: il segno, la forma, il colore, è stato selezionato per partecipare alla XVII edizione del festival "Giocateatro" di Torino.



Lo spettacolo ha luogo nello studio di una pittrice, la quale, colta da estro artistico, vorrebbe dipingere dei girasoli su una grande tela. L'artista è però continuamente disturbata da vari fattori esterni: lo squillo del telefono, il ronzio di una mosca, i pennelli troppo grandi o troppo piccoli. Una cameriera, che si occupa della casa, contribuisce, con i suoi piccoli disastri, a disturbare la fase creativa dell'improbabile artista. Eppure la creatività è nell'aria e, all'insaputa delle due donne, la grande tela si anima di: forme, colori e segni. I protagonisti sono tre pallini colorati (colori primari), i quali giocando tra loro, danno vita ad altri colori (colori secondari).
Nei loro giochi, essi non solo trasformano il loro colore, ma anche la loro forma, la
quale diventa più complessa, fino a diventare un fiore, una coccinella, una farfalla.
I pallini entrano in relazione con i segni e giocano con essi, fino a giungere alla magia finale: la tela si dipinge da sola!
Al fine di dare rilevanza al linguaggio universale dell'arte, nello spettacolo non vi sono parole, ma solo alcuni suoni vocalici, di caratterizzazione dei personaggi, e alcuni momenti accompagnati da musica.

Lo spettacolo è pensato per bambini dai 3 ai 7 anni: in particolare in Museo è stato proposto a piccoli allievi della scuola dell'infanzia, che hanno poi proseguito l'avventura creativa in laboratorio, per lavorare con pittura e ceramica.

Condividi

 
images/slice/stampa/stampa00.jpg